Jill e gli Orsi della Luna

Sinceramente…..non ho parole. Mi astengo da ogni commento per non essere volgare. 

Jill e gli Orsi della Luna

Pubblico un’intervista a Jill Robinson (*) di Animals Asia Foundation. Il blog aveva descritto il calvario degli Orsi della Luna. Immobilizzati in una piccola gabbia per vent’anni, la durata della loro vita. Due volte al giorno è estratta la bile dalle loro carni per medicinali, bibite e shampoo. Il dolore è così tremendo che cercano di suicidarsi. Per impedirlo gli sono strappati gli artigli e segati i denti. 10.000 Orsi della Luna sono torturati in Cina, in Corea e in Vietnam. Jill ci farà sapere a breve i prodotti che contengono la bile e gli indirizzi dei luoghi delle torture.
Ho chiesto a Jill di adottare un Orso della Luna come mascotte per il blog. Appena arriva la foto, la pubblico. Belin, mi sento come un padre in attesa fuori dalla sala parto. Aiutate Jill attraverso il sito: Animals Asia Foundation.
(*) Attivate i sottotitoli in italiano.

Testo:
Jill Robinson: “Questo povero orso è stato in gabbia per anni e anni.Non sta solo eseguendo un comportamento stereotipico grave, ma lo sta facendo a tale livello che ha rimosso completamente il pelo dal muso e da parte del suo corpo. Anche i suoi cuscinetti sono molto aridi e crepati e ci sono chiari sintomi che indicano che non ha calpestato terreno da anni e anni. E’ una disgrazia.
Due cuccioli di orso. Si stanno succhiando le zampe a vicenda, questo è il rumore che farebbero se stessero succhiando latte dalle proprie madri. Il primo orso non sembrava in condizioni troppo brutte, ma siamo preoccupati per alcuni di questi orsi, stanno in gabbie soffocanti, e uno di questi ha un problema ad un occhio.
Fino a quando non li tiriamo fuori non sapremo esattamente la loro condizione. Dall’odore credo che abbiamo qualche problema con le infezioni.Pensiamo siano arrivati in 29, ma fino a quando non li tiriamo giù non lo sapremo.Siamo veramente preoccupati per questo, si lamenta molto la notte come se avesse dei dolori addominali. Vorrebbe mangiare, ma questo gli procura del dolore.E’ molto magro ed è anche orbo da un occhio.
Quindi abbiamo un sacco di problemi, anche con questo esemplare.In effetti la sua faccia è orribile. Ha un sacco di ascessi sulle labbra.
Intervistatore: “Pensa che possa farcela?”
Jill Robinson: Non so. Non ho buoni presentimenti. Ma, sa, le cose possono cambiare… assistiamo a miracoli di tanto in tanto. Un animale talmente stoico, che ha sopportato sofferenze e dolori in questa gabbia. Nessun animale sarebbe stato in grado di adattarsi a questo ambiente.Ma, ancora, a volte riescono a farcela. Spesso restiamo positivamente meravigliati.Credo che dopo aver fatto queste cose per così tanto tempo, lo si accetti. Ma non riesco a fare a meno di essere molto, molto preoccupata.

http://www.beppegrillo.it/

Aiutiamo Jill nella sua lotta contro questa barbarica pratica…… 

Jill e gli Orsi della Lunaultima modifica: 2008-12-01T10:57:00+01:00da liberocentauro
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Jill e gli Orsi della Luna

  1. Ciao, come studentessa di medicina veterinaria ho letto il tuo blog per la questione dei delfini balena e degli orsi.
    Spulciando qua e là ho poi pensato che sarebbe carino se sul mio inutile blog potessi mettere un “banner” [si chiama così?;)] per far arrivare anche altre persone fin qui e permettere loro di informarsi.

    P.S.:
    Per lasciare il commento ho lasciato anche il mio indirizzo mail, magari fammi sapere! Ciao!!

  2. Ciao Folletto.

    Grazie di essere passata da queste parti.
    Mi fà piacere tu voglia inserire un link sul tuo blog che porta fin qui.
    Purtroppo non riesco a trovare il tu indirizzo E-mail.
    Se vuoi sulla barra sinistra , sotto gli ultimi blog aggiornati , troverai il mio indirizzzo per lasciarmi l’indirizzo del tuo blog e/o e-mail.

    a presto!

Lascia un commento