No al bavaglio

I giornali hanno il dovere di informare I cittadini hanno il diritto di sapere In poche ore piovono decine di migliaia di adesioni. C’è quella di Saviano Si schierano Cofferati, Guido Rossi, Ghini, Favino e il nobel Dario Fo Intercettazioni, oltre 80 mila firme per l’appello di Repubblica L’autore di “Gomorra”: “Si cancella un importante strumento per la ricerca della … Continua a leggere

Libertà di stampa: l’Italia fa un passo indietro, unica nazione in Europa

Grazie al regime di Berlusconi, siamo l’unico paese in Europa a fare un passo indietro. Grazie ai Neo-fascisti e gli esaltati secessionisti, si fà per dire dato che sono i primi ad insediarsi in Roma ladrona, della lega nord al governo, stiamo cavalcando l’onda della vergogna. Tra veline, mafiosi, pregiudicati, corrotti, senatori a vita, deputati, che si lanciano le fette … Continua a leggere

Il potere della disinformazione

La censura in Italia c’è sempre stata ma ultimamente è diventata una cosa di uso comune , un usanza ; fa parte del Dna del politico italiano. Non si possono esprimere le proprie opinioni su politici al potere, del tipo…Berlusconi è pari ad un mafioso , associa a delinquere , corrompe , minaccia, ruba e anche se indirettamente uccide…meno indirettamente … Continua a leggere

La censura della rete

Il senatore D’Alia dell’UDC vuole oscurare la Rete. Ha proposto un emendamento, approvato in Senato, a un disegno di legge di Brunetta che obbligherà i provider a oscurare siti, blog o social mediacome YouTube e Facebook su richiesta del ministero degli Interni per reati di opinione… Queste sono le prime frasi dell’articolo di oggi sul blog di Beppe Grillo. Questo … Continua a leggere

La scalata di Berlusconi , tra Mafia e Politica

Lo psiconano , perchè psicopatico, eternamente perseguitato dai Comunisti, è sicuramente malato! chiunque non concordi con lui leccandogli il sedere è per forza Comunista. Egli Onora Mafiosi come Vittorio Mangano , il quale Il 19 luglio 2000 fu condannato all’ergastolo per il duplice omicidio di Giuseppe Pecoraro e Giovambattista Romano; riconosciuto anche da Borsellino il quale affermò che Mangano era “uno … Continua a leggere

Spot Censurato da Rai e Mediaset

Questo spot è stato censurato a suo tempo (luglio 2002) dalla televisione Italiana (Rai e Mediaset). Sicuramente , malgrado la sua breve durata anche perche non ci vuole molto per descrivere l’Italia,rispecchia proprio il nostro sistema politico , il nostro Bel Paese ; corrisponde a censura , malaffare , mafia , corruzione , disinformazione. La costituzione nel nostro paese non … Continua a leggere